La tenuta di Ceppaiano nel cuore di una nuova zona produttiva in Toscana.

La Tenuta di Ceppaiano, l’ultima nata della costellazione di storici vigneti della famiglia Castellani. L’idea di spingersi verso il confine ovest estremo della zona di produzione del Chianti DOCG, a soli 20 chilometri dal mar Tirreno sui terreni pedecollinari delle antiche sponde del fiume Arno, ha origine da un incontro tra il visionario wine expert inglese Simon Farr e Piergiorgio Castellani, entrambi alla ricerca di un nuovo modo di raccontare la grande tradizione enologica toscana. Vengono così focalizzate le energie creative dell’impresa della famiglia Castellani, e sotto la direzione tecnica dell’agronomo Alessandro Moretto e dell’enologo Sabino Russo avviene il restauro dei vecchi vigneti e l’impianto di cinquanta nuovi ettari fissando alti obbiettivi enologici.

La presenza della cantina di vinificazione all’interno della tenuta e l’uso di tecniche integrate di coltivazione biologica permettono la preservazione della purezza del frutto durante la coltivazione, la vendemmia e la sua trasformazione.

L’Italia, ed in particolare la Toscana, è uno dei luoghi più belli al mondo, con paesaggi che sembrano disegnati dalla mano di un artista, dolci colline coltivate a vigneti, borghi isolati, luoghi ricchi di storia millenaria. La famiglia Castellani produce vini su queste terre da oltre 150 anni.

Castellani Spa è una delle più importanti aziende vinicole italiane, di proprietà della famiglia Castellani, che esporta vini dal 1903. Oggi l’azienda esporta vini Italiani di qualità in 46 paesi nel mondo.

Le persone

Piergiorgio Castellani

Winemaker

“Ho passato la mia infanzia, la mia giovinezza e parte della mia vita adulta in provincia, in una provincia molto bella: la Toscana, ma pur sempre provincia. Negli anni universitari ho vagabondato e mi sono appassionato a molte cose: il teatro, l’arte, il viaggio, la mente umana. E poi sempre di più al mistero della Natura: il mare, la campagna ed i suoi frutti, le montagne, il cielo, la sincera grandiosità e la sacralità di questo nostro meraviglioso pianeta. Produco e vendo il mio vino, sono padre di due figli e vivo con Chiara, mia moglie e madre dei miei figli, felicemente, in mezzo alle nostre vigne.”

Sabino Russo

Enologo

“Per me, la viticultura in Italia è speciale perché conserva intatto il territorio avendo cura del paesaggio, mantenendo salde le tradizioni con la storia enologica e permette a tanti eno-appassionati di visitare cantine e assaggiare ottimi prodotti da nord a sud d’Italia.”

Alessandro Moretto

Agronomo

Università degli Studi di Pisa
Laurea Quinquennale, Agronomia e scienza delle produzioni vegetali

Maestri di vigna dal 1903.

Contact Us